Comune di Roseto degli Abruzzi - Sito Ufficiale

[Vai al menu principale]    [Vai al menu di sezione]    [Vai al contenuto della pagina]

Domenica, 20 Agosto 2017 - Ore 15:34 
Home Page         Informazione         Amministrazione         E-Gov         Città         Turismo

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[Ufficio Relazioni con il Pubblico]
[]
[]
[]
[]
[]
[Albo Pretorio]
[Trasparenza, Valutazione e Merito]
[]
[]
[]
[]
Amministrazione Trasparente
Titolare procedimento sostituitvo
WIFI to Coast
Guarda multe
Centro di Raccolta Comunale
segui online il Consiglio Comunale in diretta video
Cittadino   -    Imprese


Utenti Utenti collegati
Online: 10

Newsletter Newsletter
Inserisci qui il tuo indirizzo E-mail
per ricevere gratuitamente tutte
le ultime notizie dal sito!








Valid CSS!   Level Triple-A Conformance to Web Content Accessibility Guidelines 1.0   Valid HTML 4.01 Strict!
MYSQL Powered   APACHE Powered   PHP Powered

Sito accessibile



Comunicati Stampa

Clicca qui per consultare l'archivio completo
  

Inserita: Venerdì, 4 Agosto 2017 - Alle ore 15:30
MIGRANTI – I NUMERI ESATTI



A Roseto non è previsto l'arrivo di 83 richiedenti asilo, ma 83 è il numero complessivo delle persone che la città può ospitare. Già ne sono presenti 50, quindi il numero eventuale dei nuovi arrivi è di 33.
"Intanto è il caso di fare chiarezza", spiega l'assessore alle Politiche sociali, Luciana Di Bartolomeo, "Stiamo parlando di un bando per la prima accoglienza al quale possono rispondere i Cas, cioè i Centri di accoglienza straordinaria, come il residence Felicioni ma anche i privati. A Roseto ne sono assegnati 83 ai quali vanno detratti i 50 già presenti, quindi potrebbero arrivare altri 33 migranti, perché abbiamo la copertura della clausola di salvaguardia dei posti Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) che sono dislocati in diversi appartamenti. Tra l'altro, molti saranno dei cambi e non dei nuovi arrivi, cioè chi ha finito il percorso nei centri di prima accoglienza, perché ha ricevuto lo status di rifugiato, passa allo Sprar. Infine ma non per ultimo", conclude Di Bartolomeo, "il sindaco ha inviato il 5 luglio scorso una richiesta formale alla Prefettura di Teramo, dopo i nuovi, pesanti sbarchi sul territorio italiano, chiedendo di non aumentare la presenza di migranti, onde evitare il ripetersi delle criticità manifestatesi lo scorso anno e ha ottenuto piena e totale collaborazione. La nostra è una città aperta e solidale ma di certo non possiamo ospitare rifugiati senza limiti".
Condividi su:



Copyright © Comune di Roseto degli Abruzzi P.IVA 00176150670 - [Privacy] Powered by Playsoft
Home Page - Informazione - Amministrazione - E-Gov - Gare & Appalti - Concorsi - Punto INPS - Farmacia Comunale - Biblioteca & Videoteca - Informagiovani - Progetto Giovani - Turismo - Note Legali - Elenco Siti Tematici