Comune di Roseto degli Abruzzi - Sito Ufficiale

[Vai al menu principale]    [Vai al menu di sezione]    [Vai al contenuto della pagina]

Domenica, 20 Agosto 2017 - Ore 15:34 
Home Page         Informazione         Amministrazione         E-Gov         Città         Turismo

[]
[]
[]
[]
[]
[]
[Ufficio Relazioni con il Pubblico]
[]
[]
[]
[]
[]
[Albo Pretorio]
[Trasparenza, Valutazione e Merito]
[]
[]
[]
[]
Amministrazione Trasparente
Titolare procedimento sostituitvo
WIFI to Coast
Guarda multe
Centro di Raccolta Comunale
segui online il Consiglio Comunale in diretta video
Cittadino   -    Imprese


Utenti Utenti collegati
Online: 10

Newsletter Newsletter
Inserisci qui il tuo indirizzo E-mail
per ricevere gratuitamente tutte
le ultime notizie dal sito!








Valid CSS!   Level Triple-A Conformance to Web Content Accessibility Guidelines 1.0   Valid HTML 4.01 Strict!
MYSQL Powered   APACHE Powered   PHP Powered

Sito accessibile



Comunicati Stampa

Clicca qui per consultare l'archivio completo
  

Inserita: Martedì, 8 Agosto 2017 - Alle ore 18:49
MIGRANTI – NUMERI ESATTI E POLEMICHE STERILI
Polemiche sterili sul numero dei migranti accolti in città, forse volute da chi soffia sul vento del razzismo per sollevare inutili polveroni a fini politici.
Come già specificato, a Roseto non è previsto l'arrivo di 83 richiedenti asilo, ma 83 è il numero complessivo delle persone che la città può ospitare secondo le quote stabilite dal ministero degli Interni e comunicate tramite la Prefettura di Teramo. Poiché il Comune da diversi anni ha già attivi 50 posti attraverso lo Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) il numero eventuale dei nuovi arrivi è di 33 persone.

"L'amministrazione comunale ha possibilità di intervenire SOLO sugli Sprar - Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati", spiega l'assessore alle Politiche sociali, Luciana Di Bartolomeo, "Tutt'altra cosa sono i posti Cas, Centri di accoglienza straordinaria che sono gestiti dai privati che rispondono al bando delle singole Prefetture. Vale a dire che i singoli Comuni (e ovviamente anche il Comune di Roseto degli Abruzzi) non possono interferire né, tantomeno impedire, che i privati aderiscano ai bandi delle diverse Prefetture. Queste ultime, per ragioni di emergenza, possono decidere di inviare altre persone nei singoli Cas. A tal fine, ricordiamo ancora, il sindaco ha inviato il 5 luglio scorso una richiesta formale alla Prefettura di Teramo, dopo i nuovi, pesanti sbarchi sul territorio italiano, chiedendo di non aumentare la presenza di migranti, onde evitare il ripetersi delle criticità manifestatesi lo scorso anno e ha ottenuto piena e totale collaborazione".

In ogni caso, la situazione delle presenze nel territorio di Roseto degli Abruzzi è la se-guente:

Sprar (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati) – gestione diretta del Comune
50 posti attivi

Cas (Centri di accoglienza straordinaria) – gestione diretta della Prefettura
124 presenti (residence Felicioni)

Minori – gestione diretta del Comune tramite la cooperativa I Girasoli
7 presenti (casa famiglia Montepagano)

La popolazione di Roseto degli Abruzzi è di circa 26 mila abitanti, sono presenti, dunque, a oggi, 181 migranti con una percentuale inferiore allo 0,7 per cento dei residenti.

Inoltre, le persone presenti al Felicioni si sono sempre distinte per la correttezza e, anche, per la disponibilità a eseguire lavori per la comunità, ovviamente a titolo completamente gratuito per le casse comunali.
Condividi su:



Copyright © Comune di Roseto degli Abruzzi P.IVA 00176150670 - [Privacy] Powered by Playsoft
Home Page - Informazione - Amministrazione - E-Gov - Gare & Appalti - Concorsi - Punto INPS - Farmacia Comunale - Biblioteca & Videoteca - Informagiovani - Progetto Giovani - Turismo - Note Legali - Elenco Siti Tematici